Mio fratello è figlio unico (ma ha molti follower)

CopertinaCarissimi lettori di Cura & Cultura, per una volta non ricevete un articolo ma un annuncio editoriale seppur sempre riferito al sottoscritto. E’ in libreria, infatti, un libro (la cui copertina potete vedere qui a lato) che contiene una raccolta di pezzi pubblicati su questo blog e di pezzi pubblicati su riviste specializzate (come quello che ha dato il titolo alla intera raccolta). E’ un libro che non bisogna leggere per forza dall’inizio, che si può aprire a caso, che si può regalare a qualcuno per fargli un dispetto, che si può utilizzare solo in parte con l’unico pezzo che piace. Il modello, come potete immaginare, è quello delle short-stories ma senza le stories. Lo trovate in libreria perché è un libro e non un oggetto misterioso (lo dico perché, da quando è uscito, la gente mi chiede “Dove si può comprare il tuo libro?” e io ho esaurito le battute). L’editore è Bordeaux di Roma: mi piace pensare che questa collaborazione sia l’inizio, per me, di un nuovo ciclo. Intanto gli sono molto grato per aver scritto, per la seconda pagina di copertina, una sinossi di cui sono orgoglioso:  

Un insieme di saggi, articoli e interventi di antropologia minima scritti da un professionista dell’ascolto e della formazione; un libro intenso, originale e ironico nel senso più filosofico del termine.
Lontano dalla retorica degli specialismi, Felice Di Lernia affronta da un punto di vista nuovo e seducente fatti di cronaca, episodi autobiografici, immagini e pensieri apparentemente ordinari e banali, smascherando tanti tic ermeneutici degli addetti ai lavori, analizzando i processi di formazione delle opinioni e l’origine di diversi cliché collettivi.
Mio fratello è figlio unico (ma ha molti follower) è un ottimo strumento di lavoro e di auto-sorveglianza nelle mani dei professionisti della cura, ma anche uno stimolo al pensiero laterale e divergente, utile a chi tutti i giorni fa i conti con piccole e grandi crisi di senso, a chi si pone domande che crede di farsi in solitudine non sapendo di essere in buona compagnia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...